Salute

Idee e proposte a San Cesario di Lecce, per la progettazione di uno sportello comunale per l'autismo

Giovedì 10 maggio, il confronto pubblico tra Provincia di Lecce, Comuni e Asl nell'aula consiliare di Piazza Garibaldi

Una tavola rotonda per dialogare su “La progettazione di uno sportello comunale per l’autismo” quella che si è svolta oggi 10 maggio, nell’aula consiliare di San Cesario di Lecce dalle 9.30 alle 12.30. L’iniziativa, organizzata dall’assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con la Provincia di Lecce e i Comuni di Lecce, Arnesano, Cavallino, Monteroni, San Donato e San Petro in Lama con la partecipazione di Asl Lecce e Centro Territoriale di supporto, ha visto anche la presenza dell’associazione “Amici di Nico” Onlus, Centro Servizi per l’Autismo e dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici. I diversi relatori intervenuti all’incontro odierno, hanno precisato che è molto indispensabile il lavoro di rete tra i Comuni, gli enti pubblici e le associazioni del territorio affinché si possano cerare delle prassi per far fronte alle problematiche di chi oggi è affetto da autismo. Tra i relatori, anche il dott. Angelo Massagli, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria infantile dell’Asl di Lecce e il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone. Non per ultimo, dall’appuntamento che si è tenuto oggi a San Cesario di Lecce è emersa l’idea di redigere un Protocollo d’Intesa tra i soggetti coinvolti per poter avviare al più presto uno sportello comunale per l’autismo.